CUCINA Favò: Scopri la Tradizione Culinaria di Aymavilles con Questa Minestra Tipica

Scritto da tascapan il 09/07/2024

generated_favo-0.jpg.860x600_q85_crop

Nel cuore della Valle d’Aosta, nel piccolo paese di Aymavilles, si cela un tesoro gastronomico noto come la Favò. Questa minestra, che unisce semplicità e sapore, racconta una storia di tradizione e vita quotidiana nei campi. Caratterizzata come un piatto povero tipico della cucina contadina, la Favò viene preparata al mattino per essere gustata la sera, rappresentando il perfetto conforto dopo una giornata di duro lavoro.

Origini e Evoluzione della Favò

La Tradizione nella Cucina di Aymavilles

Originariamente concepita come una semplice minestra di verdure e legumi, la Favò ha rappresentato per generazioni un alimento fondamentale per i contadini di Aymavilles. Con il passare del tempo, la ricetta ha subito delle variazioni che hanno arricchito il suo sapore: alcuni cuochi aggiungono salsiccia fresca per un tocco di robustezza, mentre altri preferiscono incorporare dadini di pane nero fritti nel burro per una consistenza croccante e un sapore ricco.

Ricetta della Favò: Ingredienti e Preparazione

Ingredienti Necessari

  • 280 gr di fave fresche sbucciate
  • 120 gr di ditalini rigati
  • 350 gr di Salsa di pomodoro Vallivo classica
  • 100 gr di fontina d’alpeggio
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla bianca
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 4 foglie di salvia
  • Sale e pepe nero q.b.

Passaggi per la Preparazione

  1. Preparazione delle Fave: Iniziate pulendo e sgranando le fave, rimuovendo la pellicina esterna.
  2. Soffritto Aromatico: In una pentola con bordi alti, riscaldare due cucchiai di olio con aglio schiacciato e foglie di salvia per insaporire.
  3. Cottura delle Fave: Aggiungete le fave alla pentola, mescolate e cuocete per circa 10 minuti. Aggiungete poi mezzo litro d’acqua e lasciate sobbollire per 40 minuti.
  4. Preparazione del Soffritto di Verdure: In una padella, preparate un trito di carota e cipolla e soffriggetelo con un cucchiaio di olio. Aggiungete la salsa di pomodoro e cuocete per 10 minuti, arricchendo con basilico fresco.
  5. Cottura dei Ditalini: Aggiungete i ditalini alla pentola con le fave e cuoceteli al dente. Salate e pepate a gusto.
  6. Finitura del Piatto: Unite la salsa di pomodoro alle fave e ai ditalini, mescolando bene. Servite nei piatti aggiungendo i dadini di fontina.

Perché Provare la Favò?

La Favò non è solo un piatto, è un’esperienza che riscalda il cuore e riempie lo stomaco, perfetta per chi desidera assaporare la tradizione culinaria valdostana. Con la sua combinazione di ingredienti freschi e locali, questo piatto racconta storie di tempi passati e offre sapori autentici difficili da trovare altrove.

Prodotti dai nostri partner

tascapan

Potrebbe interessarti...