Caricando il contenuto
Navigation
Account
Carrello 0 items for  0.00

Nessun prodotto nel carrello.

Toma valdostana al cumino – La Croix

‹Ritorna indietro
Descrizione

Descrizione prodotto

Ingrediente di base: latte scremato e cumino.

Si parte con un lieve riscaldamento del latte fino a 36°. Si aggiunge il caglio e si attendono 40/50 min. Si rompe la cagliata e si riscalda nuovamente a 43°-45° per 2 ore circa. Si rompe nuovamente la cagliata e si prosegue con il processo di formatura. Il cumino viene aggiunto per dare un tocco di ‘montagna’ ad uno dei formaggi più tipici della Valle d’Aosta, dopo la Fontina.

La stagionatura dura un minimo di 90 giorni su assi di legno in locali con temperatura massima di 12° e umidità relativa minima 80%.

In base alla stagione si possono trovare forme di toma anche stagionate 120/150 giorni.

Scrivi a info@tascapan.com se vuoi acquistare l’intera forma.

Informazioni Aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Producer

Confezione (gr)

, , ,

Origine

Recensioni (0)

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni

Be the first to review “Toma valdostana al cumino – La Croix”

La Croix

La società agricola La Croix a conduzione familiare, è il frutto di una grande passione, dell’amore e della dedizione per una terra che è tra le più soleggiate della Valle d’Aosta.

I titolari infatti coltivano il frutteto e il vigneto da generazioni e producono fontina, burro e formaggio.  Leggi il profilo completo –>

Le Nostre Offerte

Il Bianco più alto d'Europa prodotto ai piedi del Monte Bianco Vista Veloce

Blanc de Morgex et de La Salle DOP- Vevey

Il Blanc de Morgex et de La Salle deve il proprio nome ai due comuni dove vengono coltivate le uve con le quali viene prodotto. Su questo territorio, situato sulle pendici del Monte Bianco, sorgono vigne fin dalla prima colonizzazione romana delle Alpi occidentali, nel I secolo a.C.. Su questi pendii, a 1200 metri s.l.m., in più di due millenni le tecniche di coltura sono state via via perfezionate e tramandate, permettendo la produzione del vino più alto d'Europa. Il Prié Blanc è uno degli ultimissimi vitigni completamente franchi di piede, ovvero coltivabile da seme e non innestato sulla radice della vite americana. Le altitudini di coltivazione sono così estreme che nemmeno la Fillossera, l'insetto parassita della vite che ha decimato le vigne Europee dal 1860, può spingersi così in alto. “Ogni annata è una scommessa contro il tempo per raggiungere la maturazione”, ci spiega Marco, tenuto conto delle difficili condizioni climatiche a 1200 metri d’altitudine. “I vigneti sono coltivati a pergola bassa, per sfruttare al meglio il calore del terreno. Si lavora da sopra e si raccoglie da sotto. La struttura della pergola è in legno con i sostegni in pietra di Morgex.” Come bere il Blanc de Morgex et de La Salle - Abbinamenti consigliati Questo vino decisamente acido si accompagna bene ad antipasti, primi delicati, piatti di pesce come ad esempio la trota di montagna, carni bianche e formaggi freschi. Servire fresco: ottimo come aperitivo o con il dessert.
 18.00 IVA inclusa Acquista
freddo al collo mai più con questa sciarpa Vista Veloce

Sciarpa grigia – Les Tisserands

Sciarpa in pura lana di alpaca e merinos, tessuta a mano su telaio a quattro licci. La sciarpa grigia è un pezzo storico perché, come la borsa Valdostana, è il tributo alla Valgrisenche, le Pays des tisserands.  
 75.00 IVA inclusa Acquista
Bottiglia di succo della Valle d'Aosta Vista Veloce

Princesse – Succo di mele Jonaprince – Az. Agr. Saint Grat

Princesse - 100% succo di mele Jonaprince Mela Jonaprince, una mela relativamente recente che ha trovato nella Valle d'Aosta un terreno perfetto per svilupparsi e essere coltivata. Ivo ci racconta che "questa mela ricorda la renetta e la golden ma è di colore rosso". Nel succo ritroverete questo elegante mix di sapori, il dolce della golden e l'aspro della renetta.   Come servirlo e abbinarlo Da servire tra 10 - 12°C. Con cosa abbinarlo? Questo succo si presta agli abbinamenti più particolari, provatelo con arrosti, antipasti di pesce e tome alle erbe. Il suo gusto gli permette di essere abbinato a tutto pasto.
 3.93 IVA inclusa Acquista
pane di segale intero Vista Veloce

Pane Nero di segale, Pan Nèr – Panificio Frassy

Pane nero di Segale, in dialetto chiamato Pan Nèr. La tradizione insegna che il pane nero si fa seccare su delle rastrelliere per poter così avere il prodotto tutto l'inverno conservato in maniera ottimale. Ettore ci dice in più che "il pane nero da far seccare è da acquistare tra Novembre e Febbraio 10 giorni dopo la luna crescente fino all'ultimo quarto di luna". Tradizione e savoir faire per ottenere un pane nero genuino e di qualità. Ingredienti del mitico pane nero valdostano sono: lievito madre naturale (prodotto da Ettore tutti i giorni), farina bianca, farina di segale, sale e acqua. Il pane della Tradizione Valdostana! Peso indicativo: 1Kg
 5.00 IVA inclusa Acquista

Prodotti Correlati

confezione medaglia d'oro di fontina Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Medaglia d’oro – 400 gr

Fontina d'ALPEGGIO DOP - Medaille d'Or La Fontina che ha vino il concorso fontine d'alpeggio ed ha ricevuto un punteggio compreso tra gli 88 e i 92 punti nelle selezioni finali del Concours. Un pezzo da 400gr sottovuoto nella confezione studiata per i vincitori del concours. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 10.50 IVA inclusa Acquista
Non disponibile dettaglio del consorzio tutela fontina codice ctf Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Valle d’Aosta – Bonin

La fontina sarà pronta a breve. Prenota la tua porzione o la tua forma di Fontina d'alpeggio in anticipo scrivendoci una mail a info@tascapan.com ! Non vuoi aspettare? Prova la Fontina di un altro produttore --> clicca qui, Oppure prova la fontina d'Alpeggio vincitrice del Concorso Fontine d'Alpeggio --> clicca qui Fontina d'ALPEGGIO DOP - Gran medaglia d'oro Dai verdi pascoli del Grimondet, sui quali da secoli pascolano bovine di razza valdostana, sorge un alpeggio che da più di 10 anni è sinonimo di eccellenza nel campo della Fontina. A gestirlo è Sandro Bonin, allevatore al quale la giovane età non ha impedito di vincere la Medaglia d'Oro d'eccellenza per la Fontina d'alpeggio. Il latte usato è intero, crudo e rigorosamente munto a mano, cosa non da poco visto che l'alpeggio ha più di 140 ospiti! La trasformazione da latte a formaggio avviene nel rispetto della tradizione valdostana, secondo quanto previsto da un rigido disciplinare. La stagionatura, che ha luogo presso le “crotte” della Cooperativa Produttori Fontina a Valpelline, dura un minimo di tre mesi; durante questo periodo la salatura e la spazzolatura vengono effettuate manualmente, forma per forma, fino al raggiungimento della maturazione ottimale. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 10.00 40.00 IVA inclusa Scegli
dal latte scremato alla toma aromatizzata Vista Veloce

Toma magra al ginepro – La Croix

Toma valdostana al ginepro Latte scremato magro e ginepro fusi insieme in un formaggio unico. "Questo formaggio è proprio tradizionale, veniva fatto nel passato per dare un tocco di eleganza alla toma semplice. Noi lo abbiamo sempre fatto per noi e da alcuni anni abbiamo deciso di metterlo in commercio" Così Luisa ci racconta come è nata la toma al ginepro Abbinamenti consigliati Gusto molto particolare che vi farà fare un viaggio sensoriale nei pascoli alpini e nei boschi valdostani. Provate ad abbinarlo con prodotti veramente tradizionali come torrette superieur e pane nero. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 4.35 29.00 IVA inclusa Scegli
Toma alla sarieula di Verrayes in Valle d'Aosta Vista Veloce

Toma valdostana al timo selvatico – La Croix

Toma alla Sarieula, comunemente chiamata, Timo Selvatico Mai sentito parlare della Sarieula di Verrayes? Beh qui in Valle d'Aosta quasi tutti la conoscono e cercano i migliori posti dove raccoglierla. "La sarieula è il timo selvatico; c'è poco tempo per raccoglierlo e per mantenere il suo tipico aroma e oltretutto bisogna sapere dove cercare!". La famiglia La Croix non ci svela i segreti legati a questo formaggio, il consiglio è di venirli a trovare in Valle d'Aosta, passando da Maison Bruil, il museo della tradizione alimentare valdostana. Abbinamenti consigliati Da provare con il miele, il pane nero e il succo di mele golden. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 4.35 29.00 IVA inclusa Scegli
Fetta di Fontina appena tagliata Vista Veloce

Fontina DOP Valle d’Aosta – La Croix

La Fontina DOP della Valle d'Aosta La Fontina DOP è il formaggio simbolo della Valle d’Aosta, vera regina dei prodotti tipici della regione. Quella prodotta dalla famiglia Lale Lacroix nasce da pascoli montani, da fieno prodotto in azienda e da latte di bovine di razza autoctona valdostana. L’abilità del casaro condensa questi elementi in un formaggio selezionatissimo, che vanta molteplici tentativi di imitazione… tutti vani! Il latte usato è intero, crudo e appena munto. La trasformazione da latte a formaggio avviene nel rispetto della tradizione valdostana, secondo quanto previsto da un rigido disciplinare. La stagionatura dura un minimo di tre mesi; la salatura e la spazzolatura vengono effettuate manualmente, forma per forma, fino al raggiungimento della maturazione ottimale. A seconda del periodo di produzione variano i profumi e il gusto della pasta, che deve essere sempre elastica, con qualche occhiatura. Abbinamenti consigliati Sicuramente pane nero, bodeun e, per i più golosi, un buon Pinot Gris. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 7.25 29.00 IVA inclusa Scegli
vasetto di vetro di burro chiarificato Vista Veloce

Beuro Colò – Burro Chiarificato – La Croix

Beuro Coloù - burro fuso chiarificato Una tradizione rimasta invariata Il Beuro Colò (o Coloù) è nato per conservare al meglio il burro. Il procedimento di realizzazione di questo prodotto consiste nello portare lentamente a ebollizione il burro, successivamente si procede alla schiumatura continuando a scaldare a fuoco lento. Questo processo, comunemente detto di chiarifica, permette di eliminare l'acqua e le proteine del latte ancora presenti nel burro. Stato e conservazione Il Beuro Colò ha un colore che può variare dal bianco carta al giallo intenso quasi marrone. Questo prodotto ha tempi di conservazione molto lunghi. Si conserva in frigo fino alla data di scadenza.
 3.75 6.75 IVA inclusa Scegli
Fette di toma naturale Vista Veloce

Toma magra valdostana – La Croix

Toma magra semplice della Valle d'Aosta La toma è un prodotto della tradizione nato per recuperare anche il latte scremato e non buttare via niente. Se con il latte si decide di produrre il burro allora è necessario lasciarlo riposare al fresco per 1/2 giorni, durante questo periodo la panna di affioramento viene naturalmente 'a galla'. Una volta presa la panna e messa nella zangola, rimane nel calderone il latte scremato: l'ingrediente di base per la toma magra. Giorgio ci racconta che "per fare la toma utilizzo lo stesso processo di produzione della Fontina e la faccio stagionare anche qualche giorno in più prima di metterla in commercio" La toma magra dunque rappresenta un formaggio tradizionale da sempre prodotto dai nostri casari. Abbinamenti consigliati Da abbinare con vini bianchi freschi. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 3.90 26.00 IVA inclusa Scegli
la fontina più buona della Valle d'Aosta Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Modon d’Or – 400 gr

Fontina d'ALPEGGIO DOP - Grande Medaille d'Or - Modon d'Or La Fontina che ha vinto il concorso fontine d'alpeggio ed ha ricevuto un punteggio superiore ai 92/100 punti nelle selezioni finali del Concours. Un pezzo da 400gr sottovuoto nella confezione studiata per il vincitore del concours. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 12.00 IVA inclusa Acquista
Torna all'inizio