Caricando il contenuto
Navigation
Account

Pinot Noir DOP – Dino Bonin – BoËn

‹Ritorna indietro
Visualizza carrello “Peque-Na! Rouge DOP – Gerbelle” è stato aggiunto al tuo carrello.
Descrizione

Descrizione prodotto

PINOT NOIR D.O.P. Vallée d’Aoste 75 CL

Vitigno: Pinot Noir.

Colore: rosso rubino scarico, con sfumature di ciliegia.

Profumo: intenso e persistente, fruttato, con ricordi di mora e amarena talvolta con sentori eterei di spezie.

Gusto: molto equilibrato, caldo e morbido con finale tannico abbastanza pronunciato.

Ottimo con la motsetta e con piatti tipici valdostani, si accompagna ottimamente con carni rosse, salumi e minestre locali.

Informazioni Aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Producer

Gradazione

Vitigno

Bottiglia

Denominazione vino

Origine

Recensioni (0)

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni

Be the first to review “Pinot Noir DOP – Dino Bonin – BoËn”

Lo Triolet

L’azienda LO TRIOLET si trova ad Introd dove la famiglia Martin, oltre alla cantina, gestisce anche un piccolo agriturismo ricavato in un vecchio edificio del 1656.

Lo Triolet nasce nel 1993 dall’unione delle esperienze e degli stimoli ottenuti da Marco nel suo lavoro di tecnico in viticoltura presso l’Amministrazione Regionale e dalla passione per la coltivazione dei vigneti della sua famiglia.

Leggi tutto il profilo »

Le Nostre Offerte

dettaglio del salume più famoso della VAlle d'Aosta Vista Veloce

Mocetta Valle d’Aosta- 350 gr – Segor

Mocetta della Valle d'Aosta - 350 gr La “Motsetta” è il salume principe della tradizione regionale della Valle d'Aosta. Viene preparata con tagli di coscia magra di bovino di razza valdostana, aromatizzati ad arte con salvia, alloro, aglio e rosmarino. L'usanza prevede che la Mocetta venga massaggiata per almeno 20 giorni, affinché i profumi e i sapori delle erbe aromatiche penetrino omogeneamente nella carne. Il salume viene quindi appeso per la stagionatura. In principio la Mocetta presenta un cuore rosato ed è tenera, ma proseguendo il riposo la carne matura, diventando più scura e saporita. Arthur Segor ci racconta come, nonostante l'utilizzo di macchinari, la lavorazione ricalchi perfettamente il metodo tradizionale: la macchina impastatrice ha ormai sostituito, nei metodi ma non nella sostanza, il massaggio a mano; la stagionatura avviene in locali a temperatura e umidità controllata, proprio come quelli in cui da secoli le Motsette valdostane riposano e acquisiscono il loro inconfondibile aroma. Consigli per la degustazione La Mocetta si consuma al naturale possibilmente tagliata a fettine molto sottili. L'abbinamento perfetto è sicuramente con il pane nero di segale e, per i più golosi, una punta di miele.
 11.00 IVA inclusa Acquista
Succo di Mele Reinetta con tre mele - Azienda agricola Saint Grat Valle d'Aosta Vista Veloce

Succo di mele Reinetta 0,75cl – Az. Agricola Saint Grat

Succo di mele renette - Reinetta 100% mele e niente altro Dalla spremitura delle mele renette valdostane viene realizzato questo prodotto senza aggiunta di conservanti, acqua o zuccheri. Negli ultimi anni, grazie a importanti lavori di rinnovamento e razionalizzazione della coltura, l’azienda agricola Saint Grat ha aumentato la tradizionale produzione di mele, in particolare di renette. Da qui l’idea di destinare una parte del raccolto alla spremitura.  “Attenzione – avverte Ivo – una parte, non gli scarti!” Così nasce Reinetta: puro succo di mele renette prodotte in Valle d’Aosta, un territorio particolarmente vocato per la produzione di mele, grazie al clima secco che scoraggia l’insediamento dei parassiti dei meleti. Come conservarlo Il prodotto ha una durata elevata se conservato chiuso in un luogo fresco. Una volta aperto il prodotto è da conservare in frigo e da consumare in pochi giorni
 3.93 IVA inclusa Acquista
Non disponibile Fetta di Fontina appena tagliata Vista Veloce

Fontina DOP Valle d’Aosta – La Croix

La Fontina DOP della Valle d'Aosta La fontina del 2019 è terminata - vuoi avere più informazioni? Scrivici una mail a info@tascapan.com La Fontina DOP è il formaggio simbolo della Valle d’Aosta, vera regina dei prodotti tipici della regione. Quella prodotta dalla famiglia Lale Lacroix nasce da pascoli montani, da fieno prodotto in azienda e da latte di bovine di razza autoctona valdostana. L’abilità del casaro condensa questi elementi in un formaggio selezionatissimo, che vanta molteplici tentativi di imitazione… tutti vani! Il latte usato è intero, crudo e appena munto. La trasformazione da latte a formaggio avviene nel rispetto della tradizione valdostana, secondo quanto previsto da un rigido disciplinare. La stagionatura dura un minimo di tre mesi; la salatura e la spazzolatura vengono effettuate manualmente, forma per forma, fino al raggiungimento della maturazione ottimale. A seconda del periodo di produzione variano i profumi e il gusto della pasta, che deve essere sempre elastica, con qualche occhiatura. Abbinamenti consigliati Sicuramente pane nero, bodeun e, per i più golosi, un buon Pinot Gris. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 7.25 29.00 IVA inclusa Scegli
Torette superieur, prodotto da Didier Gerbelle - DOP Valle d'Aosta Vista Veloce

Torrette Superieur Tsancognein DOP – Gerbelle

La Vigne Tsancognein è lo storico vigneto di famiglia. Una tipica vigna valdostana polivarietale, che presenta cioé diversi vitigni: Petit Rouge, Cornalin, Fumin e Premetta. Dalla miscela di queste varietà, o più precisamente dal loro uvaggio, nasce il Torrette Supérieur di Didier Gerbelle. “Sai una cosa interessante? Questo vigneto è franco di piede.” E cosa vuol dire? “Vedi, è semplice – spiega Didier – è autoctono al cento per cento. Non è innestato su radici americane resistenti alla fillossera, eppure ha una certa età: in parte ho rinnovato i pali, ma i ceppi hanno in media più di quarant'anni.” Abbinamenti consigliati Il gusto caldo e corposo del Torrette rende al meglio se abbinato a piatti di carne, specialmente arrosti e selvaggina. È ottimo anche a tutto pasto, specialmente se costituito da prodotti locali come salumi e formaggi.
 16.47 IVA inclusa Acquista

Prodotti Correlati

Non disponibile Bottiglia Nus Vallée d'Aoste Vista Veloce

Nus DOC – Les Granges

Nus DOC Valle d'Aosta Un uvaggio di ben 5 vitigni autoctoni: Vien de Nus, Petit Rouge, Premetta, Mayolet e Fumin. Nomi di vitigni che a molti non diranno nulla ma bisogna sapere che questi sono le varietà di uve più importanti della Valle d’Aosta. Dalla loro unione nasce un vino di media intensità ma molto persistente. Il suo colore varia dal rosso rubino al granata. La presenza, per più del 70%, del Vien Nus gli conferisce eleganti note tanniche e vellutate sensazioni alcoliche. Come bere il Nus Il Nus può essere servito a tutto pasto, ma si accompagna stupendamente alla motsetta, il tipico salume bovino valdostano. È eccellente anche in abbinamento a selvaggine, insaccati freschi e stagionati, Fontina, tome e pane nero.
 13.50 IVA inclusa Per saperne di più
Bottiglia di Vino rosso Pinot Noir DOP Valle d'Aosta Vista Veloce

Pinot Noir DOC – Lo Triolet

Pinot Noir DOC Storia ed eleganza uniti in un’unica bottiglia. Di origini francesi ma ormai coltivato in Valle d'Aosta da più di 50 anni, il Pinot nero è a tutti gli effetti protagonista del panorama enologico valdostano, sia nella variante vinificata in rosso che quella vinificata in bianco. Il colore è rosso rubino. Al naso è intenso, persistente e floreale. Al palato è secco con presenza di tannini eleganti. Come bere e abbinare questo vino Il Pinot nero è ottimo con agnello e primi piatti con sugo di cacciagione da accompagnare con il pane nero .
 15.50 IVA inclusa Acquista
Non disponibile vino rosso valdostano mix di 3 vitigni autoctoni Vista Veloce

Vino Rosso – “33” – Dino Bonin – Boën

Un terzo Picotendro, un terzo Neyret e un terzo Roussin. Il tutto per ottenere un vino 100% valdostano. Dalla passione di Dino Bonin e del papà Cesarino nasce un vino che ha le sue radici nei vecchi vitigni autoctoni valdostani. Un vino di ricerca che - come di Dino - "ha visto il suo nome nascere proprio dalla voglia di mettere in parti uguali 3 dei vitigni di Arnad, ognuno partecipa per il 33%". Un sapore particolare che ricorda la Valle d'Aosta e i profumi della bassa Valle. Eccovi il nuovo vino della famiglia Bonin: 33!
 9.80 IVA inclusa Per saperne di più
Non disponibile Pinot nero della Valle d'Aosta Vista Veloce

Pinot Noir DOC – Les Grange

Pinot Noir - Les Granges Il Pinot Nero, uno dei vitigni internazionali più coltivati in Valle d'Aosta. Esprime nella nostra regione il meglio dei suoi profumi e della sua delicatezza. "Sulla collina di Nus - ci racconta Gualtiero - questo vitigno è ben soleggiato e gode di abbondanti cure da parte nostra" L'espressione di questo vino è sicuramente giovane e profumata! Come bere il Pinot Noir Il Pinot Noir di Les Granges ha molti abbinamenti possibili grazie alla sua delicatezza. Sconsigliato con i piatti piccanti, molto consigliato con formaggi a pasta semidura (come la toma) o salumi con pochi grassi (bodeun).
 13.50 IVA inclusa Per saperne di più
Bottiglia che dice no alla chimica in vigna Vista Veloce

Na! – vino naturale della Valle d’Aosta – Gerbelle

Na! - Torrette Superieur da vigneto 'naturale' Un nome preso dal dialetto locale, il patois. Na!, letteralmente tradotto in No!. Un avverbio di negazione che, come ci racconta Didier, identifica il "no ai diserbanti, no agli insettici e no ai prodotti di sintesi" Inoltre questo prodotto è vinificato in acciaio con un basso utilizzo di anidride solforosa. Dopo la vinificazione il vino passa qualche mese in legno (botte grande), poi imbottigliato e.... bevuto! Composto da 70% Petit Rouge, 10% Cornalin, 10% Fumin e 10% Premetta ci offre la visione che Didier ha del Torrette Superieur con una vigna coltivata in modo naturale. Abbinamenti consigliati Per un vino di questo calibro bisogna assolutamente rimanere in Valle d'Aosta e abbinarlo a Fontina, mocetta e pane nero.  
 15.00 IVA inclusa Acquista
rouge dop vallée d'aoste marco martin Vista Veloce

Coteau Barrage – Lo Triolet

Coteau Barrage - 80% Syrah e 20% Fumin      
 25.00 IVA inclusa Acquista
Vista Veloce

Gamay – Lo Triolet

Gamay - Lo Triolet      
 12.50 IVA inclusa Acquista
Non disponibile il vino della Bassa Valle, rosso corposo Vista Veloce

Arnad Montjovet DOC – Dino Bonin – Boën

Arnad-Montjovet DOC Dall'unione di uve Picotendro, selezione regionale del Nebbiolo, e Pinot Noir nasce dai pendii della bassa Valle d'Aosta l'Arnad-Montjovet, vino secco e armonico. Conosciuto già nei secoli scorsi, con il passare degli anni è andato affermandosi come importante attore del panorama enologico valdostano. Il colore è rubino scarico con riflessi granata, mentre il profumo è fine ma intenso, con note di frutti rossi e spezie. In bocca risulta ben equilibrato, morbido, con fondo amarognolo. Come bere l'Arnad-Montjovet Seguendo la filosofia che vuole abbinati vini e piatti tipici della stessa terra, non si può non accompagnare il tipico lardo valdostano con un bicchiere di Arnad-Montjovet. Si sposa anche con piatti di carne e formaggi stagionati.
 10.60 IVA inclusa Per saperne di più
bottiglia nera e etichetta bianca per l'ainé Vista Veloce

L’Ainé – vino rosso DOP – Gerbelle

L'Aîné - vino rosso DOP - un vino di ricerca La rinascita di un vitigno, la nascita di mio figlio. Così recita l'etichetta di questo vino. Una dedica che Didier ha voluto fare a suo figlio cercando di raccontarci la storia che sta dietro questo vino. "Con Joseph Vuillamoz, Giulio Moriondo e Rudy Sandi abbiamo recuperato questo vitigno autoctono valdostano che ormai era andato perduto" ci racconta Didier "Abbiamo fatto le analisi del DNA su questo vitigno che sembrava poter appartenere alla famiglia dei ceppi valdostani e così è stato!" Una prima microvinificazione nel 2013, un esperimento ben riuscito il cui esito ha incoraggiato Didier a continuare e implementare la sua produzione. Rimangono sempre poche bottiglie ma al loro interno è racchiusa tutta l'essenza dei vini valdostani. 100% Neret (o Neyret). Appartiene alla famiglia dei vitigni denominata Oriou (vitigni legati al Petit Rouge). Parente stretto con Petit Rouge, Fumin e Mayolet.   Abbinamenti consigliati Un vino che, data il suo aspetto sperimentale, è da provare e da abbinare a piacimento con carni rosse o formaggi stagionati (come la fontina invernale). Provatelo e fateci avere i vostri pareri!  
 23.00 IVA inclusa Acquista
Non disponibile fumin più antico e invecchiato della valle d'aosta Vista Veloce

Fumin 2010DOP – Gerbelle

Fumin DOP Valle d'Aosta

Alcuni il Fumin lo chiamavano Ten perdu, cioé tempo perso. Era un modo di dire, un'esagerazione. “I vecchi viticoltori di Aymavilles – conferma Didier Gerbelle – dicevano che il Fumin va vendemmiato due anni prima, per poi berlo tre anni dopo.” Questo fa capire quanto sia lungo il processo di vinificazione e affinamento.

“È il mio vino più importante ed è dedicato a mio nonno.” Una dedica molto sentita da parte di Didier alla persona che più di tutte gli ha trasmesso la passione per il vino.

Come bere il Fumin

Versare e attendere qualche minuto prima di degustare, meglio ancora scaraffare in un decanter. Da accompagnare con carni rosse, selvaggina in generale, civet e formaggi con lunga stagionatura per esaltarne le qualità organolettiche.
 45.75 IVA inclusa Per saperne di più
Torna all'inizio

Causa emergenza sanitaria tutti gli ordini subiranno dei ritardi Rimuovi