Caricando il contenuto
Navigation
Account
Carrello 0 items for  0.00

Nessun prodotto nel carrello.

Toma valdostana al timo selvatico – La Croix

‹Ritorna indietro

Le Nostre Offerte

il vino della Bassa Valle, rosso corposo Vista Veloce

Arnad Montjovet DOC – Dino Bonin – Boën

Arnad-Montjovet DOC Dall'unione di uve Picotendro, selezione regionale del Nebbiolo, e Pinot Noir nasce dai pendii della bassa Valle d'Aosta l'Arnad-Montjovet, vino secco e armonico. Conosciuto già nei secoli scorsi, con il passare degli anni è andato affermandosi come importante attore del panorama enologico valdostano. Il colore è rubino scarico con riflessi granata, mentre il profumo è fine ma intenso, con note di frutti rossi e spezie. In bocca risulta ben equilibrato, morbido, con fondo amarognolo. Come bere l'Arnad-Montjovet Seguendo la filosofia che vuole abbinati vini e piatti tipici della stessa terra, non si può non accompagnare il tipico lardo valdostano con un bicchiere di Arnad-Montjovet. Si sposa anche con piatti di carne e formaggi stagionati.
 9.80 IVA inclusa Acquista
Non disponibile dai prati di montagna al vasetto di miele Vista Veloce

Miele Millefiori – Glarey

Miele Millefiori Molti potrebbero pensare che, non essendo prodotto con un unico tipo di nettare, il millefiori sia un prodotto inferiore rispetto alle altre tipologie di miele. Ebbene, chi pensasse così si sbaglierebbe di grosso! Gli apicoltori valdostani da secoli sfruttano ogni particolarità del territorio alpino della valle d'Aosta per dare origine a un millefiori unico e inimitabile, portando le arnie ad altitudini estreme, fino a raggiungere quasi i 2000 metri, sopra la linea degli alberi, dove gli unici fiori bottinabili sono quelli selvatici di alta montagna: una vera e propria prelibatezza per le api, che in cambio restituiscono uno dei mieli più squisiti d'Europa. Miele di media intensità, sia al gusto che all'olfatto. Il colore varia da ambra chiaro a ambra scuro quando è liquido, da beige a beige scuro quando cristallizzato. Le sensazioni olfattive e gustative variano a seconda delle fioriture che le api vanno a bottinare. Cosa fare se il miele è cristallizzato Per molti il miele è una prelibatezza, ma se in questo stato il miele non soddisfa il vostro palato, basta metterlo a bagno maria per qualche minuto e il gioco è fatto: il miele ritorna liquido! Ricordiamo che la cristallizzazione è un processo naturale che molte volte viene ricercato, diffidate dai mieli che non si cristallizzano.
 4.31 11.55 IVA inclusa Scegli
Lardo realizzato come il lardo di Arnad Vista Veloce

Lardo della Valle d’Aosta 250gr – Segor

Lardo alle erbe della Valle d'Aosta Dalla selezione di una parte del lardo di suino con cotenna nasce questo pregiato salume. Dopo un’attenta stagionatura di almeno 3 mesi nei Doil – contenitori di legno di castagno, rovere o larice nei quali tradizionalmente in Valle d'Aosta “riposa” il lardo – con rosmarino, alloro, ginepro e altre erbe di montagna, il salume è pronto per essere affettato. “Il lardo – ci spiega Diego Segor – è da mangiare a fettine su un pezzo di pane nero con un filo di miele: questo è l’antipasto tipico valdostano” Origine Il lardo viene prodotto dalle spalle e dal dorso di suini “pesanti”, ovvero di animali di almeno 9 mesi di età e minimo 160kg di peso, provenienti da Valle d’Aosta, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte. Come conservare il lardo Il prodotto è venduto sottovuoto, una volta aperta la confezione si consiglia di tenerlo in frigorifero in un contenitore e consumarlo prima della data di scadenza apposta sull'etichetta.
 3.30 IVA inclusa Acquista
Succo di mele della Valle d'Aosta Vista Veloce

Jus d’Or – Succo di mele Golden – Az. Agr. Saint Grat

Jus d'Or - 100% succo di mele Golden Un succo monovarietale che vi farà ritrovare al palato tutti i sentori della purissima mela golden della Valle d'Aosta. Ivo ci racconta che "I succhi di oggi sono con acqua, zuccheri, conservanti e molto altro. Noi invece abbiamo deciso di produrre un nettare di mele senza nulla di aggiunto, solo mele spremute" I nostri frutteti sono situati a Gressan e sono tutti parcellizzati. Lavorare in tutte queste aree non è facile ma, come ci racconta Ivo, siamo fortunati perchè il nostro clima ci aiuta moltissimo: poca pioggia e dunque molto sole che rendono la mela prelibata, succosa e senza difetti! Come servirlo e abbinarlo Da servire tra 8 - 12°C. Particolarmente consigliato come aperitivo o con risotti e piatti di carne. Un abbinamento particolare è sicuramente con i formaggi erborinati come il Bleu D'Aoste.  
 3.93 IVA inclusa Acquista

Prodotti Correlati

Non disponibile confezione medaglia d'oro di fontina Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Medaglia d’oro – 400 gr

Fontina d'ALPEGGIO DOP - Medaille d'Or La Fontina che ha vino il concorso fontine d'alpeggio ed ha ricevuto un punteggio compreso tra gli 88 e i 92 punti nelle selezioni finali del Concours. Un pezzo da 400gr sottovuoto nella confezione studiata per i vincitori del concours. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 10.50 IVA inclusa Per saperne di più
dal cumino dei prati al formaggio della tradizione Vista Veloce

Toma valdostana al cumino – La Croix

Toma al cumino della Valle d'Aosta Dalla toma magra semplice alla toma aromatizzata il passo è breve. Un invenzione che ha dato quel tocco di 'sapore di prato montagna' a questo formaggio. 'Il cumino lo raccogliamo direttamente nelle vicinanze della nostra azienda' ci racconta Luisa 'Nasce spontaneo nei prati dove la biodiversità floreale è ricchissima e le bovine al pascolo mantengono questa varietà di specie foraggere negli anni' L'aromatizzazione della toma permette di avere molti sapori ben legati al tipico gusto della toma. Sono tutti aromi alpini che conferiscono alla toma qualcosa di speciale. Abbinamenti consigliati Da abbinare, anch'essi come la toma semplice, con vini bianchi freschi. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 4.35 29.00 IVA inclusa Scegli
Non disponibile dettaglio del consorzio tutela fontina codice ctf Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Valle d’Aosta – Bonin

La fontina sarà pronta il 20 settembre 2017. Prenota la tua porzione o la tua forma di Fontina d'alpeggio in anticipo scrivendoci una mail a info@tascapan.com ! Fontina d'ALPEGGIO DOP - Gran medaglia d'oro Dai verdi pascoli del Grimondet, sui quali da secoli pascolano bovine di razza valdostana, sorge un alpeggio che da più di 10 anni è sinonimo di eccellenza nel campo della Fontina. A gestirlo è Sandro Bonin, allevatore al quale la giovane età non ha impedito di vincere la Medaglia d'Oro d'eccellenza per la Fontina d'alpeggio. Il latte usato è intero, crudo e rigorosamente munto a mano, cosa non da poco visto che l'alpeggio ha più di 140 ospiti! La trasformazione da latte a formaggio avviene nel rispetto della tradizione valdostana, secondo quanto previsto da un rigido disciplinare. La stagionatura, che ha luogo presso le “crotte” della Cooperativa Produttori Fontina a Valpelline, dura un minimo di tre mesi; durante questo periodo la salatura e la spazzolatura vengono effettuate manualmente, forma per forma, fino al raggiungimento della maturazione ottimale. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 10.00 40.00 IVA inclusa Scegli
vasetto di vetro di burro chiarificato Vista Veloce

Beuro Colò – Burro Chiarificato – La Croix

Beuro Coloù - burro fuso chiarificato Una tradizione rimasta invariata Il Beuro Colò (o Coloù) è nato per conservare al meglio il burro. Il procedimento di realizzazione di questo prodotto consiste nello portare lentamente a ebollizione il burro, successivamente si procede alla schiumatura continuando a scaldare a fuoco lento. Questo processo, comunemente detto di chiarifica, permette di eliminare l'acqua e le proteine del latte ancora presenti nel burro. Stato e conservazione Il Beuro Colò ha un colore che può variare dal bianco carta al giallo intenso quasi marrone. Questo prodotto ha tempi di conservazione molto lunghi. Si conserva in frigo fino alla data di scadenza.
 3.75 6.75 IVA inclusa Scegli
Fette di toma naturale Vista Veloce

Toma magra valdostana – La Croix

Toma magra semplice della Valle d'Aosta La toma è un prodotto della tradizione nato per recuperare anche il latte scremato e non buttare via niente. Se con il latte si decide di produrre il burro allora è necessario lasciarlo riposare al fresco per 1/2 giorni, durante questo periodo la panna di affioramento viene naturalmente 'a galla'. Una volta presa la panna e messa nella zangola, rimane nel calderone il latte scremato: l'ingrediente di base per la toma magra. Giorgio ci racconta che "per fare la toma utilizzo lo stesso processo di produzione della Fontina e la faccio stagionare anche qualche giorno in più prima di metterla in commercio" La toma magra dunque rappresenta un formaggio tradizionale da sempre prodotto dai nostri casari. Abbinamenti consigliati Da abbinare con vini bianchi freschi. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 3.90 26.00 IVA inclusa Scegli
la fontina più buona della Valle d'Aosta Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Modon d’Or – 400 gr

Fontina d'ALPEGGIO DOP - Grande Medaille d'Or - Modon d'Or Scadenza degli ultimi pezzi 27/01/18 La Fontina che ha vinto il concorso fontine d'alpeggio ed ha ricevuto un punteggio superiore ai 92/100 punti nelle selezioni finali del Concours. Un pezzo da 400gr sottovuoto nella confezione studiata per il vincitore del concours. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 12.00 IVA inclusa Acquista
dal latte scremato alla toma aromatizzata Vista Veloce

Toma magra al ginepro – La Croix

Toma valdostana al ginepro Latte scremato magro e ginepro fusi insieme in un formaggio unico. "Questo formaggio è proprio tradizionale, veniva fatto nel passato per dare un tocco di eleganza alla toma semplice. Noi lo abbiamo sempre fatto per noi e da alcuni anni abbiamo deciso di metterlo in commercio" Così Luisa ci racconta come è nata la toma al ginepro Abbinamenti consigliati Gusto molto particolare che vi farà fare un viaggio sensoriale nei pascoli alpini e nei boschi valdostani. Provate ad abbinarlo con prodotti veramente tradizionali come torrette superieur e pane nero. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 4.35 29.00 IVA inclusa Scegli
Fetta di Fontina appena tagliata Vista Veloce

Fontina DOP Valle d’Aosta – La Croix

La Fontina DOP della Valle d'Aosta La Fontina DOP è il formaggio simbolo della Valle d’Aosta, vera regina dei prodotti tipici della regione. Quella prodotta dalla famiglia Lale Lacroix nasce da pascoli montani, da fieno prodotto in azienda e da latte di bovine di razza autoctona valdostana. L’abilità del casaro condensa questi elementi in un formaggio selezionatissimo, che vanta molteplici tentativi di imitazione… tutti vani! Il latte usato è intero, crudo e appena munto. La trasformazione da latte a formaggio avviene nel rispetto della tradizione valdostana, secondo quanto previsto da un rigido disciplinare. La stagionatura dura un minimo di tre mesi; la salatura e la spazzolatura vengono effettuate manualmente, forma per forma, fino al raggiungimento della maturazione ottimale. A seconda del periodo di produzione variano i profumi e il gusto della pasta, che deve essere sempre elastica, con qualche occhiatura. Abbinamenti consigliati Sicuramente pane nero, bodeun e, per i più golosi, un buon Pinot Gris. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 7.25 29.00 IVA inclusa Scegli
Torna all'inizio