Caricando il contenuto
Navigation
Account
Carrello 0 items for  0.00

Nessun prodotto nel carrello.

Beuro Colò – Burro Chiarificato – La Croix

Ritorna indietro
Descrizione

Descrizione prodotto

Burro chiarificato – burro fuso – beuro coloù

Ingredienti:

Burro

 

Il Beuro Coloù viene solitamente prodotto dal burro di affioramento. Per produrlo servono circa 2 ore in cui l’attenzione il “savoir faire” del casaro sono fondamentali. Nel passato questo prodotto era realizzato dalle mani esperte delle signore.

Informazioni Aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Producer

Origine

Recensioni (0)

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni

Be the first to review “Beuro Colò – Burro Chiarificato – La Croix”

La Croix

La società agricola La Croix a conduzione familiare, è il frutto di una grande passione, dell’amore e della dedizione per una terra che è tra le più soleggiate della Valle d’Aosta.

I titolari infatti coltivano il frutteto e il vigneto da generazioni e producono fontina, burro e formaggio.  Leggi il profilo completo –>

Le Nostre Offerte

pane di segale intero Vista Veloce

Pane Nero di segale, Pan Nèr – Panificio Frassy

Pane nero di Segale, in dialetto chiamato Pan Nèr. La tradizione insegna che il pane nero si fa seccare su delle rastrelliere per poter così avere il prodotto tutto l'inverno conservato in maniera ottimale. Ettore ci dice in più che "il pane nero da far seccare è da acquistare tra Novembre e Febbraio 10 giorni dopo la luna crescente fino all'ultimo quarto di luna". Tradizione e savoir faire per ottenere un pane nero genuino e di qualità. Ingredienti del mitico pane nero valdostano sono: lievito madre naturale (prodotto da Ettore tutti i giorni), farina bianca, farina di segale, sale e acqua. Il pane della Tradizione Valdostana! Peso indicativo: 1Kg
 5.00 IVA inclusa Acquista
Perchè no, un vino della Valle d'Aosta Vista Veloce

Peque-Na! Rouge DOP – Gerbelle

Peque-na! - Gerbelle Peque-na è un'espressione dialettale valdostana. Significa 'Perché no'. “È quello che mi sono detto quando ho pensato di fare questo vino …perché no?” Per produrlo Didier Gerbelle usa tre vitigni autoctoni: soprattutto Cornalin (70%) e poi Premetta e Fumin. “Mio nonno mi ha insegnato che è meglio non vinificare il Cornalin da solo. Poco colore, poca acidità.” Questo vino ha una particolarità. I tre vitigni vengono lavorati con il metodo del “ripasso”. Cornalin e Fumin fermentano insieme, mentre nel frattempo le uve pregiate della Premetta vengono raccolte e lasciate appassire all'aria aperta. “Raggiunto il giusto grado di appassimento anche queste vengono pigiate e assemblate con il resto. Il tutto rifermenta e macera ancora per trenta giorni.” Come bere il Peque-na Questo vino secco e profumato è ottimo a tutto pasto, ma si sposa alla perfezione con i piatti di carne, in particolar modo con gli arrosti. Eccellente anche per accompagnare un tagliere di salumi e formaggi locali.
 16.47 IVA inclusa Acquista
foto artistica del genepy Vista Veloce

Génépy piantine – Da Emy

Piantine di Artemisia Umbelliformis da utilizzare per la ricetta del Génépy fatto in casa. Il Génépy bianco è una piccola pianta aromatica tipica delle zone di alta montagna, cresce infatti sulle Alpi occidentali ad altitudini comprese tra i 1700 e i 3500 metri sul livello del mare. Il tipico liquore, famoso ben oltre l'arco alpino, si prepara ponendo le piantine a macerare nell'alcol. L'infuso ottenuto riposerà per almeno un mese e verrà infine allungato con uno sciroppo di acqua e zucchero. In Valle d'Aosta quasi ogni famiglia ha un “produttore” di génépy, che pazientemente raccoglie le piantine e le trasforma, secondo ricette conservate gelosamente, in un delizioso liquore che condividerà con amici e parenti durante le cene e le feste mangiando un torcetto o un dolce tipico. Il pacchetto contiene circa 40 piante, la dose per un litro di alcol.
 6.00 IVA inclusa Acquista
Non disponibile Fetta di Fontina appena tagliata Vista Veloce

Fontina DOP Valle d’Aosta – La Croix

La Fontina DOP della Valle d'Aosta La Fontina DOP è il formaggio simbolo della Valle d’Aosta, vera regina dei prodotti tipici della regione. Quella prodotta dalla famiglia Lale Lacroix nasce da pascoli montani, da fieno prodotto in azienda e da latte di bovine di razza autoctona valdostana. L’abilità del casaro condensa questi elementi in un formaggio selezionatissimo, che vanta molteplici tentativi di imitazione… tutti vani! Il latte usato è intero, crudo e appena munto. La trasformazione da latte a formaggio avviene nel rispetto della tradizione valdostana, secondo quanto previsto da un rigido disciplinare. La stagionatura dura un minimo di tre mesi; la salatura e la spazzolatura vengono effettuate manualmente, forma per forma, fino al raggiungimento della maturazione ottimale. A seconda del periodo di produzione variano i profumi e il gusto della pasta, che deve essere sempre elastica, con qualche occhiatura. Abbinamenti consigliati Sicuramente pane nero, bodeun e, per i più golosi, un buon Pinot Gris. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 7.25 29.00 IVA inclusa Scegli

Prodotti Correlati

Non disponibile Fette di toma naturale Vista Veloce

Toma magra valdostana – La Croix

Toma magra semplice della Valle d'Aosta La toma è un prodotto della tradizione nato per recuperare anche il latte scremato e non buttare via niente. Se con il latte si decide di produrre il burro allora è necessario lasciarlo riposare al fresco per 1/2 giorni, durante questo periodo la panna di affioramento viene naturalmente 'a galla'. Una volta presa la panna e messa nella zangola, rimane nel calderone il latte scremato: l'ingrediente di base per la toma magra. Giorgio ci racconta che "per fare la toma utilizzo lo stesso processo di produzione della Fontina e la faccio stagionare anche qualche giorno in più prima di metterla in commercio" La toma magra dunque rappresenta un formaggio tradizionale da sempre prodotto dai nostri casari. Abbinamenti consigliati Da abbinare con vini bianchi freschi. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 3.90 26.00 IVA inclusa Scegli
Non disponibile confezione medaglia d'oro di fontina Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Medaglia d’oro – 400 gr

Fontina d'ALPEGGIO DOP - Medaille d'Or La Fontina che ha vino il concorso fontine d'alpeggio ed ha ricevuto un punteggio compreso tra gli 88 e i 92 punti nelle selezioni finali del Concours. Un pezzo da 400gr sottovuoto nella confezione studiata per i vincitori del concours. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 10.50 IVA inclusa Per saperne di più
Non disponibile dal cumino dei prati al formaggio della tradizione Vista Veloce

Toma valdostana al cumino – La Croix

Toma al cumino della Valle d'Aosta Dalla toma magra semplice alla toma aromatizzata il passo è breve. Un invenzione che ha dato quel tocco di 'sapore di prato montagna' a questo formaggio. 'Il cumino lo raccogliamo direttamente nelle vicinanze della nostra azienda' ci racconta Luisa 'Nasce spontaneo nei prati dove la biodiversità floreale è ricchissima e le bovine al pascolo mantengono questa varietà di specie foraggere negli anni' L'aromatizzazione della toma permette di avere molti sapori ben legati al tipico gusto della toma. Sono tutti aromi alpini che conferiscono alla toma qualcosa di speciale. Abbinamenti consigliati Da abbinare, anch'essi come la toma semplice, con vini bianchi freschi. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 4.35 29.00 IVA inclusa Scegli
Non disponibile Fetta di Fontina appena tagliata Vista Veloce

Fontina DOP Valle d’Aosta – La Croix

La Fontina DOP della Valle d'Aosta La Fontina DOP è il formaggio simbolo della Valle d’Aosta, vera regina dei prodotti tipici della regione. Quella prodotta dalla famiglia Lale Lacroix nasce da pascoli montani, da fieno prodotto in azienda e da latte di bovine di razza autoctona valdostana. L’abilità del casaro condensa questi elementi in un formaggio selezionatissimo, che vanta molteplici tentativi di imitazione… tutti vani! Il latte usato è intero, crudo e appena munto. La trasformazione da latte a formaggio avviene nel rispetto della tradizione valdostana, secondo quanto previsto da un rigido disciplinare. La stagionatura dura un minimo di tre mesi; la salatura e la spazzolatura vengono effettuate manualmente, forma per forma, fino al raggiungimento della maturazione ottimale. A seconda del periodo di produzione variano i profumi e il gusto della pasta, che deve essere sempre elastica, con qualche occhiatura. Abbinamenti consigliati Sicuramente pane nero, bodeun e, per i più golosi, un buon Pinot Gris. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 7.25 29.00 IVA inclusa Scegli
Non disponibile dal latte scremato alla toma aromatizzata Vista Veloce

Toma magra al ginepro – La Croix

Toma valdostana al ginepro Latte scremato magro e ginepro fusi insieme in un formaggio unico. "Questo formaggio è proprio tradizionale, veniva fatto nel passato per dare un tocco di eleganza alla toma semplice. Noi lo abbiamo sempre fatto per noi e da alcuni anni abbiamo deciso di metterlo in commercio" Così Luisa ci racconta come è nata la toma al ginepro Abbinamenti consigliati Gusto molto particolare che vi farà fare un viaggio sensoriale nei pascoli alpini e nei boschi valdostani. Provate ad abbinarlo con prodotti veramente tradizionali come torrette superieur e pane nero. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 4.35 29.00 IVA inclusa Scegli
Non disponibile dettaglio del consorzio tutela fontina codice ctf Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Valle d’Aosta – Bonin

  Fontina d'ALPEGGIO DOP Dai verdi pascoli del Grimondet, sui quali da secoli pascolano bovine di razza valdostana, sorge un alpeggio che da più di 10 anni è sinonimo di eccellenza nel campo della Fontina. A gestirlo è Sandro Bonin, allevatore al quale la giovane età non ha impedito di vincere la Medaglia d'Oro d'eccellenza per la Fontina d'alpeggio. Il latte usato è intero, crudo e rigorosamente munto a mano, cosa non da poco visto che l'alpeggio ha più di 140 ospiti! La trasformazione da latte a formaggio avviene nel rispetto della tradizione valdostana, secondo quanto previsto da un rigido disciplinare. La stagionatura, che ha luogo presso le “crotte” della Cooperativa Produttori Fontina a Valpelline, dura un minimo di tre mesi; durante questo periodo la salatura e la spazzolatura vengono effettuate manualmente, forma per forma, fino al raggiungimento della maturazione ottimale. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 10.00 40.00 IVA inclusa Scegli
Non disponibile Toma alla sarieula di Verrayes in Valle d'Aosta Vista Veloce

Toma valdostana al timo selvatico – La Croix

Toma alla Sarieula, comunemente chiamata, Timo Selvatico Mai sentito parlare della Sarieula di Verrayes? Beh qui in Valle d'Aosta quasi tutti la conoscono e cercano i migliori posti dove raccoglierla. "La sarieula è il timo selvatico; c'è poco tempo per raccoglierlo e per mantenere il suo tipico aroma e oltretutto bisogna sapere dove cercare!". La famiglia La Croix non ci svela i segreti legati a questo formaggio, il consiglio è di venirli a trovare in Valle d'Aosta, passando da Maison Bruil, il museo della tradizione alimentare valdostana. Abbinamenti consigliati Da provare con il miele, il pane nero e il succo di mele golden. Come conservare la Toma Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 4.35 29.00 IVA inclusa Scegli
Non disponibile la fontina più buona della Valle d'Aosta Vista Veloce

Fontina d’alpeggio DOP Gran Medaglia d’oro – 400 gr

Fontina d'ALPEGGIO DOP - Grande Medaille d'Or La Fontina che ha vinto il concorso fontine d'alpeggio ed ha ricevuto un punteggio superiore ai 92/100 punti nelle selezioni finali del Concours. Un pezzo da 400gr sottovuoto nella confezione studiata per i vincitori del concours. Come abbinare la Fontina Che dire, l'abbinamento perfetto è sicuramente con pane nero, salsicce e bodeun: la merenda dei valdostani. Come conservare la Fontina Si consiglia di aprire la confezione almeno due ore prima del consumo per liberare gli eventuali odori provocati dalla crosta. Il formaggio si può conservare, avvolto in una pellicola trasparente, nella zona meno fredda del frigorifero.
 12.00 IVA inclusa Per saperne di più
Torna all'inizio